Componenti per scaffalature dinamiche

Componenti per scaffalature dinamiche

COMPONENTI PER SCAFFALATURE DINAMICHE

Le scaffalature dinamiche sono costituite da numerose rulliere a gravità dove le Unità Di Carico si muovono senza consumo d’energia. Il prelievo della merce avviene nello stesso ordine seguito nello stoccaggio ( first in first out).

PROFILATI A RULLINI PER SCAFFALATURE DINAMICHE LEGGERE

Questi profilati sono prevalentemente utilizzati in scaffalature dinamiche per l’immagazzinamento o la movimentazione di carichi leggeri.

Contengono dei rullini cilindrici in plastica, lisci o flangiati, che ruotano su un asse in acciaio con un bassissimo coefficiente d’attrito.

PROFILATI A RUOTINE

Sono elementi di profilato a U zincato che contengono ruotine in acciaio o in plastica Ø 48 montate con passo di 55 oppure di 75 mm, e sono impiegati prevalentemente per scaffalature a gravità.

A richiesta le ruotine in plastica possono avere le sfere in acciaio inossidabile (XS).

PROFILATI A RULLI

Sono elementi di profilato a U zincato che contengono rulli in acciaio zincato Ø 50, montati con vari interassi.

Permettono di realizzare delle rulliere costituite da 2, 3 o più elementi paralleli, che trovano impiego nei trasportatori a rulli e nelle scaffalature dinamiche ad attraversamento per pallet o contenitori metallici.

Lunghezza massima di fornitura LP = 3000 mm.

REGOLATORI DI VELOCITÀ

Nelle scaffalature dinamiche ad attraversamento la pendenza delle rulliere viene determinata in maniera da assicurare l’avanzamento dei carichi anche dopo lunghi periodi di sosta (in genere 4%).

Per evitare che i carichi, una volta avviati, prendano una velocità eccessiva, si utilizzano appositi regolatori di velocità, montati con un interasse pari alla lunghezza delle unità di carico. In questo modo la velocità del carico si mantiene costante ed inferiore a 0,35 metri al secondo.

Temperatura d’impiego tra –10°C e +50°C.

RULLI FRENANTI

Come i precedenti, hanno il compito di regolare automaticamente la velocità di discesa delle unità di carico, che normalmente non deve superare i 0,35 metri al secondo.

Vengono montati al posto di un rullo portante con un interasse pari alla lunghezza delle unità di carico.